Il nostro diario di viaggio,  travel,  Viaggioinunacoppia

Istanbul: ai piedi della Torre di Galata!

É il 20 Dicembre e anche questa nuova giornata inizia con le delizie offerte dalla sala colazione del nostro hotel. Usciamo e raggiungiamo subito il Gran Bazaar, l’avevamo già attraversato il giorno prima ma non c’eravamo soffermati. Fuori dal Gran Bazaar i negozi locali continuano per le stradine strette della città. A pochi passo si trova il Misir Carsisi, un bazar tipico egiziano che si classifica al secondo posto, per ordine di grandezza, dietro solo al Gran Bazaar.

  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia

Proseguendo raggiungiamo e attraversiamo il Ponte di Galata; costruito nel 1845 e poi ricostruito ben 4 volte! Oggi infatti è presente il quinto ponte, completato da un’impresa turca nel 1994. Un luogo dove i pescatori si riuniscono a pescare e dove il cielo regala tramonti indimenticabili su un panorama unico. Nel sottoposte sono presenti numerosi ristoranti, tipici e molto romantici.
Nonostante la città offra numerosi mezzi di trasporto noi vogliamo goderci appieno la città, percorrendola a passo d’uomo. Al di là del ponte si trova la parte moderna della città e percorrendo le sue stradine raggiungiamo uno dei simboli più conosciuti della città: la Torre di Galata. Con i suoi 66 metri ed essendo situata su una collina è uno degli edifici che più spicca nel timido skyline della città. La torre è visitabile al prezzo di 15 lire turche (circa 4 euro), tutti i giorni dalle 9 alle 20.
Camminando e camminando arriviamo fino a Piazza Taksim, un quartiere molto vivace con locali, boutique e negozi di stampo più occidentale.

  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia

Decidiamo, da qui, di prendere la metro e ci spostiamo nella zona Sultanahmet per ammirare le due moschee principali della città che avevamo visto la sera prima. Raggiungiamo il lungo mare e decidiamo, nonostante il freddo e il venticello, di percorrerlo in gran parte.
Vogliamo raccontarvi un episodio curioso per mettervi in guardia. Un ragazzo, che lucida scarpe, per disattenzione fa cadere uno strumento del suo mestiere. Noi per gentilezza richiamiamo la sua attenzione per fargli notare l’accaduto. Inchinandosi per raccoglierlo cerca di convincerci ad usufruire del suo servizio. Davide, essendo molto sveglio, capisce subito la “trappola”. Ci dileguiamo con velocità e continuiamo il nostro cammino.

  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia
  • Istanbul Viaggio in una coppia

Il sole sta iniziando a scendere, i gradi calano e noi abbiamo già percorso quasi 18 chilometri. Essendo la movida di Istanbul quasi inesistente e le zone più conosciute deserte (almeno nel periodo in cui siamo stati noi) ci rifugiamo (come nostro solito) nel centro commerciale Cevahir dove ceniamo prima di ritornare in hotel.

Vi aspettiamo nel prossimo articolo per scoprire le bellezze di Istanbul!