Onicomicosi e onicodistrofia: riconoscerle e prevenirle!

Il benessere del nostro corpo non si ottiene solamente attraverso una cura delle apparenze, ma si ottiene prima di tutto con una prevenzione da malattie e infezioni. Oggi vogliamo soffermarci sul benessere delle unghie e la prevenzione da due diverse malattie: la onicomicosi e onicodistrofia.

Cosa sono?

Onicodistrofia
L’onicodistrofia è uno dei disturbi più frequenti che colpisce le unghie delle mani e, in particolare, dei piedi. Questa malattia non deve essere sottovalutata poiché può causare il veloce disfacimento e la malformazione dell’unghia, fino al suo completo distacco. La distrofia ungueale presenta cause diverse, sia endogene(quali alterazioni della matrice ungueale o delle strutture che circondano l’unghia), sia esogene, cioè esterne. A proposito di queste ultime, la lamina ungueale può modificarsi a causa del ridotto apporto di sostanze quali minerali, tra cui il ferro, utili per la costituzione dell’unghia, oppure a seguito di eventi traumatici, come i microtraumi di lieve entità ma ripetuti, causati dall’attività sportiva o dall’uso prolungato di calzature eccessivamente compressive.

Le unghie colpite da onicodistrofia sono più fragili, tendono a rompersi, scheggiarsi o sfaldarsi, la loro superficie appare frastagliata e ondulata e il colore alterato (giallo o grigio opaco).

Schermata 2018-07-17 alle 14.58.57

Onicomicosi
L’onicomicosi è un’infezione dell’unghia causata da funghi dermatofiti (microscopici organismi in grado di insediarsi nei tessuti ricchi di cheratina come le unghie).
È una patologia estremamente frequente, che colpisce più spesso le unghie dei piedi rispetto a quelle delle mani, causando non solo un problema estetico (l’unghia malata ha un aspetto spiacevole, si inspessisce e può cadere), ma provocando anche fastidio o dolore.

Schermata 2018-07-17 alle 15.04.31
Le unghie colpite da onicomicosi diventano opache, si macchiano o cambiano colore diventando gialle, verdi o marroni: crescono più spesse, la loro superficie è irregolare, si sfaldano, si spezzano o si frastagliano sempre più facilmente al peggiorare dell’infezione. Nei casi più gravi l’unghia si deforma, si solleva o cade.

La micosi dell’unghia può essere favorita da traumi alle unghie (anche lievi, ma ripetuti), fragilità delle unghie, crescita rallentata delle unghie che spesso caratterizza l’età avanzata, familiarità, diabete, riduzione delle difese immunitarie, iperidrosi (sudorazione eccessiva), malattie vascolari periferiche.

Schermata 2018-07-17 alle 15.01.43

Come prevenirle?
Sia l’onicodistrofia sia l’onicomicosi possono essere prevenute con una corretta igiene dei piedi, indossando calzature comode e prestando la dovuta attenzione a qualsiasi segnale di malessere presente sulle unghie stesse.



 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...