Siviglia: sfrattati nella capitale andalusa!

Lasciamo Lisbona passando per il suo ponte più lungo (ben 12 km) denominato Vasco da Gama. Decidiamo di non prendere l’autostrada e di perderci per le stradine portoghesi prima, andaluse poi. Arriviamo a Siviglia nel primo pomeriggio, il nostro alloggio (una camera prenotata su Homestay) si trova nella prima periferia del centro città, nella zona di Siviglia Est collegata benissimo attraverso ciclabili e bus. Avendo la cucina a disposizione andiamo a fare la spesa in un Carrefour vicino per fare rifornimento, di cibo ma soprattutto di acqua, dati i 40° torridi. Ceniamo e ci dirigiamo subito alla scoperta della città. Le ciclabili ci portano ai Jardines de Murillo, dove si erge il monumento a Cristobal Colon (il nostrano Cristoforo Colombo). Proseguiamo lungo Avenida de Menendez Pelayo fino alla Piazza di Spagna, uno dei più importanti e affascinanti luoghi della città, che ritroveremo frequentemente durante il nostro breve soggiorno a Siviglia .

Puoi trovare la tappa precedente qui: Lisbona: scoprendo la capitale! Parte #2

schermata-2017-01-10-alle-21-23-58

La nostra camminata continua lungo il fiume Guadalquivir per poi immergerci nel centro storico della città, in cui è possibile ammirare la Cattedrale, la Giralda e le piccole piazze molto animate in estate. Facciamo tappa all’Hard Rock in cui compriamo le solite t-shirt souvenir e rimaniamo sconvolti dal fatto che ci fossero solo italiani. Ci colleghiamo al Wifi per aggiornarci sulle notizie nel mondo e ci arriva un messaggio dalla nostra ospitante con cui ci comunica che non potevamo rimanere in quella camera e che ci avrebbe trovato un’altra sistemazione l’indomani. Il motivo, se si può definire così, è che la signora che gestiva le prenotazioni di quella casa era in vacanza e l’unica persona presente al nostro arrivo, sarebbe partita a sua volta per le vacanze il giorno dopo e, fondamentalmente,  non si fidavano a lasciarci la casa i due giorni rimanenti. Questo per noi voleva dire una perdita di tempo in quanto dovevamo passare la seguente mattinata nel rifare le valigie, spostarsi e risistemarsi. Ritorniamo alle bici per le vie colorate del centro, un pò stanchi e preoccupati per quello che ci aspetta, delusi dalla pessima organizzazione dal momento che avevamo effettuato la prenotazione parecchi mesi prima in modo tale da evitare questo genere di problemi improvvisi. schermata-2017-01-10-alle-21-27-34

La mattina arriva e la nuova ospitante ci comunica che non sarebbe rientrata prima di sera, quindi ci affida ad una vecchietta antipatica e poco ospitale che ci da giusto il tempo per cambiarci e poi ci sbatte fuori. Ci rassegnano, facciamo colazione in macchina e partiamo con le nostre bici per il centro. Facciamo una pausa rinfrescante, tra l’aria condizionata e il bagno della Mediaworld, prima di raggiungere il centro commerciale Nervion, adiacente allo stadio Ramon Sanchez Pizjuan, stadio che ospita le partite casalinghe del Football Club Sevilla. IMG_2017-01-14 15:15:48.jpg

Iscrivetevi per non perdervi le meraviglie di Siviglia e le tante tappe che vi racconteremo.
Un saluto da Davide e Giulia!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...