Baiona: giornate difficili. Parte #1

Schermata 2016-12-01 alle 17.20.40.pngÈ la mattina del 4 agosto e alle 8.30 siamo in piedi, pronti per caricare la macchina e ripartire. 600 chilometri ci porteranno a Baiona! Abbiamo scelto come meta questa città sia per la presenza di svariati campeggi, sia perché è da qui che è possibile raggiungere le Isole Cies. La vera e propria tappa sono infatti loro: un arcipelago di tre isole situate nell’Oceano Atlantico poco a largo delle coste galiziane. Su queste isole è presente una delle spiagge (Praia Das Rodas) inserita da “The Guardian” nella classifica delle top 10 del mondo, e spesso paragonata ai Caraibi. Dopo esserci documentati lungamente, abbiamo capito che, dal momento che queste isole accolgono un limite massimo di 2.000 visitatori al giorno ed essendo alta stagione, sarebbe stato meglio acquistare i biglietti del traghetto.

Così abbiamo fatto.

Potete trovare maggiori informazioni e acquistare i vostri biglietti sul SITO UFFICIALE della compagnia naviera

Prima della partenza, decidiamo di fare provvista di acqua e di schifezze per il viaggio in un supermercato della catena “Lupa”; questo market è davvero conveniente e fornisce una vasta scelta di prodotti. La tratta Santander-Baiona è  lunga ma tranquilla nonostante il meteo non fosse dalla nostra parte, non sono mancate raffiche di vento e fastidiose piogge. Verso le 17 arriviamo al campeggio (Praia America) a cui eravamo diretti, sperando di trovarlo libero… Ma non fu così. Dovevamo quindi cercare una nuova sistemazione; fortunatamente la receptionist ci ha fornito una mappa dei campeggi, abbiamo così iniziato a fare il giro alla ricerca di quello che faceva al caso nostro. Il primo campeggio lungo la strada era il Camping Baiona Praia, fortunatamente disponibile ma decisamente troppo costoso. Così continuiamo la ricerca, nonostante la fame e la stanchezza. Diretti verso il prossimo campeggio (Camping O’Muino), ci imbattiamo in un’insegna che ne indicava un altro così decidiamo di fermarci per avere informazioni. Disponibilità si, prezzo economico e oceano a pochi passi, è quello che fa per noi! Decidiamo quindi di prenotare tre notti e di scaricare la macchina. Esploriamo il campeggio per vedere cosa ha da offrire e rimaniamo piacevolmente sorpresi dalla piscina con vista oceano. La piazzola che ci viene fornita è spaziosa e munita di Wi-Fi nonostante la lontananza dalla reception; i bagni sono molto spartani e il mini market è veramente mini. La serata si svolge tra qualche tiro di calcio tennis e da un veloce bagno gelato in piscina. La stanchezza è veramente tanta e, dopo aver commesso l’errore di fare una cena a base di wurstel a quantità industriale, andiamo a dormire.

Il nostro viaggio parte da QUI!

schermata-2016-12-01-alle-17-14-08

Qui potete trovare la nostra tappa precedente

La bellezza dell’oceano e il suo suono rilassante durante la giornata diventano insopportabili durante la notte e dormire non è facile; la giornata che ci aspetta lo sarà ancora meno.

La mattina arriva faticosamente e dopo poche ore di sonno è ora di alzarsi e mettersi in moto. Il risveglio si rivela molto difficile e la salute di Davide barcolla. Dopo averci pensato un po’ su, decidiamo di prendere le bici e percorrere la salita che ci porta fuori dal campeggio. Il nostro pensiero va però alle Cies, che ci aspettano domani e che richiedono molte forze, proprio per questo capiamo che è meglio restare in tenda. La salute di Davide peggiora e viene in nostro aiuto il termometro che ci rivela un 38° di febbre e la preoccupazione è che questa non passi nel giro di un giorno. La giornata in tenda si rivela veramente faticosa e le ore non passano mai, per entrambi è una sofferenza dover guardare l’oceano solo da lontano. Tra qualche medicina e qualche bacio curativo, scende la sera. Andiamo a dormire con la speranza che la febbre sia solo un brutto ricordo e che questa venga sostituita dallo splendore delle Cies.

VAI ALLA TAPPA SUCCESSIVA!

Un saluto da Davide&Giulia, vi aspettiamo alla prossima tappa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...