Santander: Uno sguardo alla città. Parte #2

Una gelateria ci cattura e decidiamo di provare ad assaggiare un gelato, i gestori sono italiani e dopo una chiacchierata siamo pronti a ripartire.

La strada verso le bici è ancora lunga ma il gelato ci ha dato le forze per ritornare all’ovile. Sono circa le 21, il sole sta per calare e la spiaggia si spopola. Con stupore ci accorgiamo che la piccola striscia di spiaggia che avevamo percorso alla mattina era praticamente raddoppiata a causa del naturale ritiro dell’oceano. Il panorama è stupendo e lasciare la spiaggia sarebbe un peccato, così decidiamo di fermarci per goderci il tramonto e per fare due passaggi a racchettoni; ora la spiaggia è tutta nostra! La stanchezza prende il sopravvento, è il momento di ritornare. Le bici ci aspettano e la salita che ci porterà al campeggio ci guarda minacciosa. Cena veloce e poi a nanna.

LA NOSTRA STORIA COMINCIA DA QUI!

La sveglia arriva presto e il programma della giornata prevede una biciclettata in luoghi incogniti con l’obiettivo di raggiungere una spiaggia che avevamo trovato su internet. A questa spiaggia dobbiamo ancora arrivarci, e quella che doveva essere una gita tranquilla si è trasformata in un vera e propria avventura. Quello che abbiamo trovato lungo il percorso sono stati solo rovi e fili spinati (con tanto di corrente elettrica) e qualche mucca che ci guardava perplessa. Essendo testardi decidiamo di continuare e ci facciamo largo tra le piante affamate e tra i muretti di pietra. Arriva però il momento in cui è veramente troppo, non ha senso andare avanti. Perse le speranza torniamo al campeggio. La mattina è sprecata ma la giornata no!

Dopo il tipico piatto di pasta italiano, alle 15.30 ripartiamo verso la città. La prima tappa del pomeriggio è il parco de la Vaguada de Las Llamas dove regna la natura. Qui ci fermiamo per fotografare le anatre, i gabbiani e per rilassarci un po’. Questo parco è un vero e proprio habitat per diverse specie di uccelli e pesci. Verso le 16.40 lasciamo il parco per dirigerci verso il centro, alle 17 passiamo per Calle San Fernando e calle Burgos (conosciute per i loro negozi). Parcheggiamo le bici in uno dei pochi portabici di cui la città dispone e procediamo a piedi. Raggiungiamo la Cattedrale che però non ci affascina particolarmente così decidiamo di non pagare l’ingresso ma di ammirarla solo da fuori. Lungo il cammino passiamo per la Plaza Ayuntamiento e arriviamo al Mercado de la Esperanza che si trova a pochi passi. Purtroppo il mercato è semi chiuso e non abbiamo la fortuna di ammirare tutte le bancarelle. Il porto (Puerto Chico) è vicino e ci concediamo una passeggiata, lungo la quale ammiriamo il famosissimo e maestoso “Banco di Santander” che dà il nome alla città.

Torniamo alle bici e saliamo in sella, direzione penisola della Magdalena; passiamo per l’ingresso super controllato e facciamo visita ai nostri vecchi amici (pinguini). Il saluto a questo esemplari ci ricorda che è il nostro ultimo giorno in questa città che, seppur piccola e semplice, ha tanto da offrire. Un’ultima serata alla Feria è d’obbligo. È proprio qui che assaggiamo il nostro primo churros (che già avevamo adocchiato la prima sera) acquistato  nella chocolateria “Los Artesanos”, quello che scegliamo è ricoperto di cioccolato ed è veramente buono. Il Churros rappresenta il nostro dolce arrivederci a Santander.

VAI ALLA TAPPA SUCCESSIVA!

Quello che ci aspetta tra 600km è semplicemente questo:

Schermata 2016-11-23 alle 00.44.44.png
La terza spiaggia più bella al MONDO!

Iscrivetevi per continuare con noi questo viaggio!

Alla prossima tappa da Davide e Giulia ♥

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...